Arezzo

Questo episodio ci porterà in terra etrusca. Arezzo sorge su un colle condiviso da quattro diverse vallate. Era popolato fin dal periodo paleolitico, poi divenne territorio etrusco e successivamente colonia romana che ne cambiò il nome in Arretium. Ancora oggi nel centro storico sono visibili ritrovamenti di entrambe le epoche oltre che edifici medievali bellissimi. Il centro storico può essere visitato abbastanza facilmente in poche ore. Moltissimi i motivi per visitarla, la casa natale del Petrarca, il museo archeologico e molto altro. Arezzo è anche famosa per essere un fiorente centro di produzione orafa. Nel nostro episodio, mostriamo parte delle collezioni del museo archeologico Gaio Cilnio Mecenate e splendide immagini serali che mostrano il centro storico.

Itinerari etruschiQuesto segnalato invece è uno dei libri sui quali rintracciare nuclei urbani e rurali nei quali sono ancora presenti tracce degli insediamenti etruschi. (trovalo qui)

 

 

 

 

 

 

Guardate la presentazione dell’episodio e preparatevi a passare un pò di tempo con noi per costruire il tempietto etrusco.

Vi serviranno alcuni materiali semplicissimi: pasta di pane se non volete usare argilla o materiali simili acquistabili in cartoleria o nei negozi di belle arti, un coltello vecchio per evitare di tagliarsi o alcune mirette per ceramica, un mattarello o cilindro simile per spianare l’argilla, un piccolo contenitore per l’acqua che verrà usata per incollare insieme le parti appena costruite e un piccolo pennello per bagnare queste parti mentre le state montando. Probabilmente avrete bisogno di circa un’ora per costruire tutto. Al termine della costruzione, a seconda del materiale utilizzato, dovrà passare del tempo prima di poter giocare con questo capolavoro. Se vorrete procedere come noi ad invecchiare l’oggetto per generare una vera patina antica, potrete usare della semplice cera marrone per mobile o per scarpe da applicare con un pennello  e rimossa con uno straccio vecchio o un vecchio spazzolino da denti come abbiamo fatto noi per schiarire la cera nel caso che fosse troppo scura. In ogni caso, anche se il vostro tempieto non assomigliasse al nostro, siamo certi che sarete orgogliosi della vostra piccola opera d’arte. Il divertimento è assicurato!

Se volete mettervi alla prova anche voi costruendo il tempietto etrusco con pasta di pane o argilla, mettetevi comodi e seguite per intero l’episodio sotto.

Buona visione!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento